Passo e chiudo,diario di un giovane violento

image 1 22872184Estate, tempo di letture. Proprio di recente io sono incappato in un romanzo che non conoscevo, l’autore se non si è bruciato, certo ha smesso di scrivere libri, ma bisogna dire che in questo caso particolare aveva fatto centro. Sto parlando di “Passo e chiudo,diario di un giovane violento” edito da Minimum Fax, uscito nel lontano 1997 e scritto da Francesco Apolloni. Difficile per me stabilire quanto questa lettura sia “universalmente” valida. E’ uno dei rari casi di inconsapevole biografia. Insomma, questo ragazzo nel novantasette scriveva più o meno di quello che facevo e che pensavo. E’ stato un profondo trip finirci dentro. Rivivere certi angoli di Roma, scoprire questo passato comune nei paesi circostanti, le reazioni delle persone, la sessualità scadente di allora, uccisa da amori impossibili. Notevole. In certi casi il giovane violento ricorda da vicino i personaggi di Bret Easton Ellis, anche il suo mondo vuoto rimanda a quel tipo di scrittura. Stampato come un taccuino, scritto in maiuscolo, privo di punteggiatura, il libro fluisce rapido fino all’inevitabile. Non ci sono periodi invidiabili, ne massime da segnalare. C’è soltanto la vita, come la ricordavo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...