Sogno di una parentesi di mezza estate

Oi bella gente.  Sono passati quasi due giorni da quando ci siamo lasciati.  Ci siamo scambiati vapori acquei. Dopo il live ero sudato come John Spencer quando venne con i Boss Hog.  A fine serata ci abbracciammo per una foto e mi rimase  il braccio umido. Tutto questo è rock. Ci sono alcuni momenti che rimarranno vividi nei miei occhi, vedere giocare le Milk White con i Madame Lingerie, come fossero tornati tutti bambini (il più pestifero è sempre Sandro!), Luca Cartolano che è rimasto fino alle ultime idiozie di fine serata, con l’occhio rosso e gonfio a causa del suo lavoro in fabbrica. Fabio de Le Mura che ha pazientato per tutto il nostro lungo soundcheck e che alla fine ci ha aiutato a risolvere i problemi che ci affligevano, la bizzarra immagine del bluesman (non me ne volere man, ma non so il tuo nome!) della pizza e il resto del pubblico che aveva voglia di partecipare a quella che evidentemente era una festa. Grazie anche a Riccardo di Ustation per l’intervista. Alla fine ve l’avevamo detto che non eravamo del tutto privi di ironia. Solo una cosa però: se qualcuno si mette a sorridere, non vuol dire che quando è triste stia fingendo.  Shallow depths è nato, Viva Shallow depths!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...