Der Zauberberg

Se ho di nuovo smesso di sorridere non dovreste preoccuparvi. Mi ero abbandonato al vizio della libertà. Oggi mi bruciano gli occhi, l’aria condizionata e stata più dura della libertà condizionata, quindi ecco che la mia “cagionevolezza” si fa avanti dimostrandomi che resto un apatico, bianchissimo ma non candido, sofista. In un microcosmo come quello che mi circonda mi domando sempre dove bisogna guardare per trovare la speranza. Alla fine la risposta è quasi sempre una clinica. Sogno anni in una clinica lontana, sui monti, dove il mio cinismo possa trovare un collega di stanza erudito, per poter passare il tempo, giocare a carte e scontrarsi sulle più futili questioni. Mi piace pensare che un giorno, qualcosa mi dirà: avevano torto! Forse è sbagliato appoggiarsi sugli altri per trovare fiducia.  Vorrei poterci arrivare da solo a cogliere la mela ed essere bandito da questo paradiso termoplastico, sempre più fragile al calore del mio inferno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...