I dischi dei Dirtyfake possono essere utilizzati nel campo della medicina legale, in quanto dalla rilevazione delle caratteristiche dell’ascoltatore è possibile ricavare informazioni quali l’età e il peso.

Si unisce gente nuova al blog, ci fa molto piacere. Questo ci responsabilizza, non è il caso di scrivere tutte le maledizioni che ci rendono sempre più calvi, giorno per giorno. E’ la tortura del capello, che cade scoprendo i pensieri. I Dirtyfake vi forniscono del tutto gratuitamente una cura garantita in composizione chimica. Inserire Shallow Depths nel lettore (è fondamentale un cd di bassa musica pop, la classica con la sua complessità vi farebbe sentire inferiori, il jazz troppo energici, il blues vicini al diavolo!) poi occorrerà dell’ idrocortisone butirrato, almeno il triplo di Minoxidil, molto alcool (quello serve sempre), della lavanda infine Ciclosilicone pentamero. La musica è necessaria per coprire il continuo spostamento del mobilio del vicino che, avendo comodini e letti fatti a forma di Tetris, si diverte ad incastrarli frettolosamente per far partire lo Space Shuttle e specialmente ad ottundere le idiozie della presidente della regione (senza ragione) in tv, la cui faccia è così somigliante alle natiche di qualche onesto da far sospettare che abbia parecchio altro gas da emanare.  Ora vi starete chiedendo: come mai questo cartoncino con la foto di Kat Bayslak in bella mostra ed il cd privo di glass master all’interno viene piacevolmente commentato anche da coloro che non hanno problemi di diradamento? E presto detto nelle prime righe di questa nuova recensione su Hate TV: Non è mai bello per un musicista sentirsi paragonato a qualcos’altro. Peggio ancora quando il critico ci trova dei termini di paragone del tutto distanti dai gusti dell’artista. Intanto diciamo che i miei ascolti in questo periodo sono quanto di più distante ci possa essere da Shallow Depths dei romani Dirtyfake. Il problema però è che il sopracitato lavoro è un ottimo disco. Punto…(continua su http://www.hatetv.it/articoli_detail.php?ID=2029&fb_source=message)

Annunci

Un pensiero su “I dischi dei Dirtyfake possono essere utilizzati nel campo della medicina legale, in quanto dalla rilevazione delle caratteristiche dell’ascoltatore è possibile ricavare informazioni quali l’età e il peso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...