Afterhours Catering

Questa estate ottenni l’invito per entrare nel backstage di uno spettacolo che attendevo da una vita. Ad aprire il live degli Afterhours sarebbero stati: gli Afghan Whigs! Io ormai odio andare agli eventi importanti, specie in Italia. Intanto detesto la dispersione del pensiero, disprezzo ogni massa…e nei live importanti c’è una matassa di massa. Troppa e aggrovigliata. La stupidità è un morbo che nasce dall’eccesso di gente, così come la peste nasce dalla cattiva igiene. E’ un fatto. Inoltre qui da noi si ha l’impressione che le persone paghino cifre notevoli solo per farsi vedere ai concerti più che per ascoltarli.

Ad ogni modo c’è anche chi (come me) riesce a compiere delle sciocchezze pur stando da solo.

La sera in questione vado ad un altro live e racconto a tutti che avrei beccato Dulli, che l’avrei braccato, sfiancato prima di infilargli il nuovo ep dei Dirty nelle tasche. Convincente com’ero, nessuno si prese la briga di dirmi il live si stava consumando altrove, cioè mentre mi vantavo delle mie future prodezze (la massa è parecchio influenzabile e non ci sono aspirine per questa malattia), quindi rimasi fregato. Il giorno seguente scoprii che Dulli era ormai ripartito ma anche che gli Afterhours avevano annullato l’incontro nel backstage. Volevano rimanere per i c@##i loro. Ai poveri fan delusi l’organizzazione avrebbe inviato dei simpatici gadget. Mezzo rincuorato per una mezza sconfitta dimenticai la vicenda…

Quest’oggi, cinque mesi dopo circa, mi arriva una busta. La consistenza è strana. C’è scritto “urgentissimo” e “plancia plastificata”. Prima di aprirla comincio a farmi qualche domanda. Ne esamino le caratteristiche, faccio sforzi di memoria. La annuso. Nulla. Decido che può essere solo materiale pubblicitario “improrogabilissimo”.

Dentro la missiva sospetta c’è un A4 che qualcuno ha plastificato ma dato che la busta non era imbottita si è piegato ormai in maniera irrimediabile. Sul foglio c’è una stampa che ritrae stralci di città e la scritta Afterhours Catering, attorno ad essa tutti gli autografi della band di Agnelli…

Ebbene si, questi qui hanno impedito alle persone di andare al backstage e per poi decidere che eravamo delle groupie. Ora, caro Agnelli, giuro che io, tra i miei amici, sono il solo che ti ha difeso quando è uscito Padania, mi è sembrato buono rispetto ai vostri ultimi dischi, dico davvero ma…come può un gesto simile essere appoggiato?

Manuel, vecchio mio…manca l’autografo di Dulli!

Annunci

2 pensieri su “Afterhours Catering

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...