Patchwork

Bret Easton Ellis

Gli eventi sociali si insediano permanentemente nelle opere di ingegno umane. Pensate ai mostri cinematografici, lo sapevate che i Freaks altro non erano che le proiezioni spettrali dei reduci mostruosi e deformi della prima guerra mondiale o L’uomo lupo della Universal, che ci ricorda gli ebrei braccati (era il 1941), incolpati e uccisi per una maledizione non dipesa da loro. Anche il successo del genere Noir si avvalse di un clima cupo, facilitato da una predisposizione interiore, dalla pelle della società. I replicanti di Blade Runner di Scott, non erano forse già in passerella agli inizi degli anni 80? E il disgusto per un decennio di fatica della generazione “meno di zero” di Breat Easton Ellis, sempre a rincorrere chimere estetiche irragiungibili, non facilitò l’estetica povera, da mercatino, della musica alternativa degli anni seguenti?

Ma dopo di nuovo in riga, tutti in giacca (e cravatta rossa!) e così via…

Ora, ho tutte queste idee che vorticano. TumorRow era la confezione di un film di fantascienza sociale, sulla carta (sulle note?) che sposava Eternal Sunshine of the Spotless Mind. Shallow Depths una pellicola neorealista con inserti di betacam, a colori. Il nuovo disco è così strabordante di frames che non riesco a fermare il volante verso una direzione. Come se un requiem fosse uno stallone da domare. Forse abbiamo ancora troppe cose da dire? La musica dei Dirtyfake è colorata come il mio armadio di vestiti (anche se amo il nero), è piena di scatole che contengono: plastica, rame, circuiti, fusibili, biscotti, cotone. Non è possibile radicarla.

Allora si comincia a cucire parole a note, poi si sa che ormai il patchwork va di moda. Sono più disturbato di una tela di Pollock, sono rumore bianco di una tv accesa…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...