Povertà

Dirtyfake

Charles Baudelaire morì povero. Goffredo Mameli morì povero. Ugo Foscolo morì povero. Rembrandt van Rijn morì povero. Edgar Allan Poe morì povero. Paul Verlaine morì povero.

Lo dico a tutti quelli che pensano che all’arte debba seguire necessariamente il denaro o a quelli che non ti ritengono artista perchè non sei milionario. Lo dico a tutti quelli che vivono male la loro ricerca perchè non sboccia in un assegno quando l’approdo definitivo dovrebbe sempre e soltanto essere il completamente dell’opera e il superamento.

La via dell’arte è come la via dello spirito. Ricca di privazioni ma di differenti nature…e in entrambe lo spirito lo puoi bere per smussare le spigolosità del cammino.

Ma non pensate che sia un ingenuo. So essere anche pratico, non dico che non dobbiate trovare qualcuno da spennare per farvi mantenere e continuare a cercare. Dico solo che è una vita fatta per persone che sanno governare la nave in mezzo alle tempeste. Fidatevi, ce ne saranno…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...