We’re all Frankies We’re all lying in hell…

Alan Vega

Non so bene perchè ma il 19 novembre è un giorno che, da anni ormai, mi lascia frastornato. Se poi (come oggi) si mette a piovere allora è meglio farselo scorrere addosso, magari vedendo un film, con i flash dei lampi che di tanto in tanto illuminano la stanza. Quando ero piccolo ed avevo la febbre ero solito vedere la tv di mattina. La sensazione di saltare la scuola era impagabile. Nella pancia volteggiavano farfalle, un miracoloso sentimento di libertà mai più provato. Ho sempre rimpianto la scomparsa dei matinée, quelle rare volte che mi sono trovato in una sala cinematografica, da solo al mattino, indossavo i miei panni più bohemienne, utili ad interpretare un ruolo che sul momento non avevo riconosciuto. Più vai avanti e più diventi te stesso e questo percorso è scontato e poco divertente. Durante i primi live dei Dirtyfake, credevo di essere una rockstar. Di quelle non troppo famose, sai, tipo Alan Vega. Le reazioni negative o positive erano quindi irrilevanti. Io ERO la rockstar e quindi potevo interpretare il mio ruolo al meglio. Se invece del Villaggio Globale fossi stato al Columbia City Theater di Seattle o al Max’s sarebbe stato lo stesso. Questa attitudine (questo mestiere d’attore)  è praticamente scomparsa in me. Il pluricitato Wilde era solito dire una frase da poster, ovvero che: La maggior parte di noi vive sguazzando nelle fogne, solo che alcuni lo fanno guardando le stelle. Sono frasi che ormai fanno venire l’orticaria ma in fondo penso che sia necessario credere di essere un piccolo principe per finire su quelle stelle. In sostanza ecco un piccolo vademecum per l’occasione:

1) Non abbandonare i tuoi panni più strani

2) Commetti atti impuri

3) Pensi di avere delle cose da dire ma solo il vizio ti renderà affascinante

4) Non lasciare mai che un tipo con la parlantina ti faccia sentire inferiore

5) Nessuno è più avanti di te nel tuo percorso spirituale

6) Frankie non ce la fa. Perché le cose sono troppo difficili.

7) Siamo tutti Frankie ma alcuni all’inferno ci passano le stagioni

8) Asseconda gli amici, fino alla porta

Keep in touch baby…

Annunci

Un pensiero su “We’re all Frankies We’re all lying in hell…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...