Il buco nero più colmo (con i fraintendimenti sessuali delle sue opere)

Charles Burns e (sullo sfondo) la street artist Gio Pistone

Charles Burns e (sullo sfondo) la street artist Gio Pistone

Ci sono una serie di persone che ciascuno di noi vorrebbe incontrare almeno una volta nella vita. Fin dalla prima lettura delle sue opere, ho sempre saputo che Charles Burns rientrava nel ristretto campo di coloro che sapevano incuriosirmi. Il suo essere legato a copertine di dischi memorabili e alle fanzine della Sub Pop, la nomea di caposcuola della scena indipendente dei comics statunitensi, la scelta narrativa di sussurrare tematiche oscure, sono stati per me dei richiami irrinunciabili. Qualche giorno fa, per puro caso scopro che proprio il grande autore di Black Hole avrebbe incontrato il pubblico da Giufà, una rinomata e preziosa libreria romana. Lascio i Dirty alle prove strumentali e mi dirigo dall’americano. Dapprima lo trovo distante, forse teso. Successivamente si scioglie. Non vi racconterò l’intervista perchè ben poco ha rivelato dell’uomo ma posso dirvi che la sua umanità si è espressa successivamente, con i fan, in una lunghissima maratona di dediche, chiacchiere e segni.

Indelebili come i grandi dischi…e i bei ricordi.

Charles Burns

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...