L’errore di Spinea

kitsune

Le notizie che circolano in rete ti danno la forte impressione di realtà. Anche io ci sono caduto. Ho giudicato interpretando le immagini nella direzione stabilità dai giornalisti. La notizia della morte di un centinaio di animali di piccola taglia nell’oasi di Spinea mi ha fatto ricordare che quando si ha il vezzo di scrivere qualcosa, anche semplicemente un post, bisogna prima aver guardato di persona, condotto il proprio accertamento. L’esperienza diretta è la linfa più vitale per uno scrittore. Piva era davvero affranto ma anche sicuro di come fossero andate le cose: i colpevoli erano di certo umani. I toni forti che si erano alzati dai social e dalle associazioni animaliste hanno spinto le indagini ad una rapidissima, quanto formale risoluzione. Dopo le analisi di rito, la colpa della ferocia è ricaduta su delle “probabili volpi“. Questo è quanto. La natura smentisce apparentemente la sua bonta in contrapposizione alla crudeltà dell’uomo e la saggia Kitsune quelle notti era assetata di sangue di caviette. Chissà che, come nel mito giapponese, la saggia Kitsune non diventi umana in seguito.

Ad ogni modo, visto che sono qui a scrivere nuove righe, volto pagina per una comunicazione di servizio: la nostra cara Alda Teodorani per qualche mese sarà impegnata altrove, il suo “Gramsci in cenere” le sta dando grandi soddisfazioni e noi non possiamo che esultare (sperando di riaverla presto tra noi) augurandole buona fortuna!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...