Ti ho lasciato quasi andare

tempodileggere

Improvvisamente si meraviglia dei suoi occhiali, che non “vanno”; proprio come se le lenti, pari pari a un orologio, ecco, dovessero “andare”. Come? Si sono…fermati?

…Scherzi della vita. Due soli secondi di verità, tre sarebbero anche troppi. Nondimeno. Improvvisamente…puff

(Palmstrom – Morgenstern, canzoni della forca)

Istruzioni per l’uso:

Questo post riporta la celebre poesia di Christian Morgenstern, che tuttavia è qui solo per essere piegata ai nostri scopi. Per l’esatta comprensione dell’elaborato: “Ti ho lasciato quasi andare” bisognerà altresì incrociare le due immagini correlate con il significato delle parole. Riflettere sul senso della stasi che precede sempre un momento di verità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...