L’orrore di Spinea

“Alcuni si trovano meglio con gli animali, non sono uomini della ragione” Bluvertigo Rifletto sulla frase di Morgan mentre scorro le foto dell’orrore di Spinea. Per chi non lo sapesse, nella cittadina veneta, degli individui non identificati hanno ucciso in due giorni centinaia di animali (già sfortunati) del ricovero SOS Natura, senza apparente motivo e…

Ossessioni

In coda. Numero 628. Di tre sportelli ne lavora uno, col fare quieto di tutti i cassieri di banca, un omino sbriga le lunghe, forse infinite, pratiche di un anziano. Nel frattempo accadono due cose: un telescopio capta la scia del Big Bang, ma forse ha sentito male (perchè è evidente che il telescopio ci…

Prigionieri dei nostri sogni

Non è il successo che ci accomuna ne il desiderio di ottenerlo, ma la delusione e il fallimento. Vale anche per chi davanti a noi si vanta dei propri meriti, delle scoperte fatte e dei riconoscimenti avuti durante la propria vita. Esperienze costruite per stupire, per sentirsi parte di un racconto. “Questa è una storia…

Hashish di mattina

Partire con la certezza mattutina che la malinconia possa essere corrosiva, ritrovare un ricordo e lasciare andare il corpo per il sentiero. Fare che il male si affacci in veranda, lasciare il mare delle emozioni in mano ai giovani, indurirsi, indursi rimanendo eretti, calcificati in mezzo al vento. Crescere pensando di abbandonare tutta questa scorrettezza,…

ˈaɐ̯baɪt ˈmaxt ˈfʁaɪ

In pochi giorni leggo la notizia di furti di strumentazione. I Dirtyfake sanno cosa vuol dire aprire la serranda del box e trovarlo vuoto, desolato, desolante. Quel vuoto diviene anche interiore, per qualche giorno per poi lasciare spazio alla rabbia. Le persone normali non conoscono l’affetto del musicista nei confronti del proprio strumento. Sulle corde…

Cobain: Montage 
of Heck, il giorno dopo

Eccoci al fatidico giorno in cui tutti ne parlano. Quello del dopopartita, con le immagini ancora impresse negli occhi, ritrovandoci a rileggere frasi come “brillare per sempre, angelo bruciato” etc. So che vorreste sapere cosa ne penso ma in effetti quello che mi vortica in testa non è così facile da buttare giù. Credo che…

Senza modalità classica

Mi sono accorto che la città sta mutando. Il percorso delle mie notti non può più seguire il suo andamento. Come un viaggiatore che scopre una frana nella gola o la sua scorciatoia allagata da un ruscello straripato. Eccomi smarrito. Dove andrò a suonare? Allora devo riscrivere le mappe: Il Traffic si è spostato lì…